Ragazzo grigio, io non so…

ritratto del ragazzo grigio

Come baccanti di talento,

lasciamoci andare alla gioia,

i motivi per farlo ci sono,

è già giorno, il sole è risorto,

la vita ci pulsa alle vene

e il vento ci gonfia le chiome.

Non siamo antenne del fato,

il futuro ancora non c’è,

distendi al sorriso le rughe,

hai ancora tanti capelli,

sono ricci, son folti, son belli,

a memoria di un tempo che fu…

I tuoi baci mi piacciono sempre

e in fondo mi piaci anche tu.

La luce azzurra di San Gimignano

 

piazzadellacisternasolefirmata

Stamattina c’è una luce azzurrina

che gioca coi raggi di sole

e incorona le pietre di strada,

le torri, la gente, le case.

Somiglia alla luce dei sogni

dove, destrutturando  gli anni,

sfilaccio parti di me dal passato

per crearmi creatura fatata.

Sto per amare e con voce da elfo

ne canto l’incanto. Non odi?

Fosti tu il ragazzo al mio fianco…

Bagaglio a mano

 

ventiquattrore

“Sono cosi in ordine

parto coi mocassini…”

Sempre prepari valigie,

rincorrendo una vita

che toglie il respiro.

Sempre così previdente,

non dimenticare, ragazzo,

ovunque sarà il tuo cielo,

di guardare il tramonto,

domani,

se il giorno sarà stato sereno.

E dopo, la luna crescente

e le stelle…