Skip to main content

Condivisione

By Poesia 7 Comments

Qualcosa di tremendo

sta succedendo ora

verso i radi confini

dell’universo.

Lo so. Lo sento.

Mi capita a volte

di avere turbamenti

come se i miei sensori

spazio temporali,

in dolce sintonia

col tutto cui appartengo,

quasi feriti a morte

dal male in controtempo,

apparissero nel corpo

vibrando apertamente.

Dolore sulla pelle,

in ogni grossa arteria,

il ventre mio violato

da un parto di dolore

e minimo sudore

in perle congelato…

Respiro mio affannato

e voglia di fuggire

mentre in un breve istante

qualcuno adesso muore.

 

Tramonto classico

By Poesia No Comments

Nessuna tragedia

nel cielo stasera,

né rosso, né nubi

orlate di nero.

Fetonte è schiantato,

ma senza un lamento,

ancor preso nel cuore

dal folle suo andare,

così ebbro di eterno,

d’infinito, di onore…

Soltanto vedresti

le vesti stracciate

delle Eliadi tristi,

le rosee vestigia

del loro dolore

e lacrime azzurre

e dei pioppi il tremore…

 

Cicli cavallereschi

By Poesia No Comments

 

 

Corvi Color Carbone

Cerchiano Cieli Cinerei,

Cavalieri Con Celate Corrusche,

Corazze Curiosamente Cangianti,

Cavalcano Celeri Cavalli Camargue,

Costeggiando Canali Campestri.

Chissà Che Cosa Cercheranno?

Cruente Crociate?

Cortei Clericali? Castelli?

Cortigiane Condiscendenti

Con Cortesie Conquistabili?

Castellane Candide,

Concupite, Chiuse, Carcerate?

Cicisbei Cipriati Curioseranno,

Canzoni Cavalleresche Cantori,

Certosini Cronache Comporranno…

 

Ore sette

By Poesia No Comments

Le campane lontane

di un’altra chiesa,

perché il duomo

ancora tace,

tu che dormi

ostilmente

mostrandomi la schiena,

io che sogno

la schiuma del mare

e la disperazione sale…