Virata disperata

By | Poesia | One Comment

Tossica intossica l’asma da ozono. Contro nubi di piombo cozza il colmo dell’ala di un gabbiano, solo. Non c’è niente che possa contro il peso del cielo, né il respiro, né il volo.

Tossica intossica

l’asma da ozono.

Contro nubi di piombo

cozza il colmo dell’ala

di un gabbiano, solo.

Non c’è niente che possa

contro il peso del cielo,

né il respiro, né il volo.

Fa strane cose stasera la luna

By | Poesia | 3 Comments

Orione con la falce

Una falce di fuoco

fa fieno nel cielo

mietendo le nubi

per farle appassire

e par che si muova

con un gesto lento

guidata da mani

di invisibile eterno.

Lontana stormisce

la voce del vento…

Pareidolìa

By | Poesia | No Comments

l'occhio del ciclone Silvia

Pareidolìa spaventosa

quando l’occhio del cielo,

non sai come,

però si manifesta,

foriero di nubi bastarde,

quelle che si mettono

a traverso del cuore.

O sarà semplicemente

un segno

del suo benvolere?

 

Acquerello grigio

By | Poesia | 4 Comments

Acquerello grigio

Dipingessi la mia vita oggi…

Sarebbe un acquerello grigio

liquefatto di acqua di palude

e denso dei respiro della nebbia

e un sole sullo sfondo del levante

affogato dalle nubi. Di mattina.

Sono tornata!

By | Poesia | 7 Comments

C’è un bel silenzio

come di neve…

Scorrono pensieri

come le nubi

gusto il ritorno

perle di miele

lagomontano

Nota

Forzata immobilità imprevista, giorni molto difficili, ora un prudente riaffacciarsi a queste giornate così lente, ma che percepisco diverse, come se cominciassi a valutare meglio la preziosità della vita: ecco il cielo, ecco il sole, l’aria, le carezze degli sguardi e delle mani di chi mi ama. Ringrazio qui tutti quelli che leggono e apprezzano le mie poesie, cui non ho potuto rispondere singolarmente, come ho sempre fatto finora. Forse per un po’ i miei ritmi saranno diversi, tuttavia… sono qui!

Mattinata celeste

By | Poesia | No Comments

riflessodue

Mobile cuore

nella semisfera chiara

fragile ostaggio

nell’etenità del cielo,

mobile cielo

di grandi nubi bianche

lente rotanti

in vertigine creativa,

mobili occhi

feriti dalla luce,

mobili onde

nel mormorio del mare

canto salato stanco,

pianto.