Metamorfosi liutaia

By | Poesia | 4 Comments

Vorrei diventare

una viola da gamba

per raccontare

la vita com’è.

Quando era il tempo

dei giovani amori

tutti i miei strazi

affidai al violino.

Quanto stridenti

le grida e i lamenti!

Come lame di luna

fendevano il cuore.

Poi ci fu un giorno

in cui il violoncello

mi violentò il corpo

con passione carnale.

Tutto di me

fu fremito e gioia,

tutto di me

fu gemito e dono

sempre accordato

al pulsare del sangue

e del mio cuore

col cuore compagno.

Però, con il tempo,

la voce è mutata,

e tutto il mio essere

ha cavità fonde

dove rimbomba

scura e sicura,

querula a volte,

la voce di viola,

a ribadire

in canoni grandi

le prove e i dolori

e quanto  sia immensa

in ogni respiro

la voglia di vivere

e vivere ancora…

 

 

Evonymus

By | Poesia | 4 Comments

donna fiore di cereus

Piante da siepe

e piante da bordura…

Spiamo ai margini

la vita delle rose,

nessuno ci vede,

nessuno ci annusa…

Ridiamo alle nozze,

piangiamo sulle fosse,

gli altri giorni, isolati,

ci curiamo l’oidio,

evitando il contagio

agli amici annoiati

dai nostri dolori

e quando ci tocca

moriamo da soli…

Il corridoio

By | Poesia | One Comment

La marionetta rosa

Un piccolo inventario dei dolori

e ricomincio a camminare,

prima con le gambette

di marionetta imbullonata,

un passo dopo l’altro,

poi con la mente impaniata

nell’assurdità dei sogni

e la necessità di andare,

piccola guerriera, io,

del lungo corridoio,

che dura quanto l’infinita lotta

fra il farcela e il restare.

 

Le dimensioni del cuore

By | Poesia | No Comments

Autoritratto con collana

Lente d’ingrandimento…

Un cuore sotto dissezione

minuscolo muscolo svela

gli imperfetti dolori  polari

miseramente inadeguati

alla grandezza dell’ universo

ma per lui così grandi

da portarlo a una piccola morte.

E Marte brilla arancione

e non lontano anche Giove

fa la sua parte nell’assurdità

del cielo ancora estivo.

Riversa

By | Poesia | No Comments

spazialità del vino
Giochi di vino
e luce di candela
per ingannare l’anima
Ampi spazi
dividono la mente
nella quieta follia
Suppurazione del silenzio
gocciola il terrore
macchiando il tavolo
Gettami sui tuoi dolori
bevimi adesso
fino a farmi morire
riversa nell’estasi.

Amazzone insonne

By | Poesia | 2 Comments

amazzone-insonne

Galoppando furiosa

sull’urlo del vento

sgominai della notte

fantasmi e dolori.

Con fendenti di luna

squarciandole i seni,

sciami di stelle

ne feci sgorgare,

e, molto più tardi,

fiotti d’aurora…

Grandine a sassate

By | Poesia | No Comments

armaggeddon

 Ma come mai

mi s’invischia il corpo

nella pania

di nuovi dolori

e nell’estate

nemmeno sbocciata

scaglia il cielo

sassaiole di ghiaccio

prendendo di mira

quel che resta

del cuore?

Del mio armageddon

sono piccole prove…