Una volta era un “barrino” (come diciamo noi qui)

sgabello del cuore firmato

Oggi, passando…

un po’ di stanchezza,

la voglia di sosta

al bar Galleria.

Dopo due mesi

lo trovo affollato

da enormi brioches

e clienti voraci.

Senza porta,

spalancato

come una bocca

bulimicamente

sulla strada

senza pace.

Il mio sgabello

da scalata

rottamato,

il mio quieto mondo

frantumato…