I giorni gelidi di marzo

By | Poesia | 8 Comments

primavera e inverno

Gemme molli

la mano del gelo

artiglia, casti seni.

Piangono i lenti rami

ghiaccioli lacrimanti

per i morti tenui fiori,

bianchi ventri e vani

senza frutto cadenti

dal sedotto susino.

(Tardivi amori emotivi. La giovane Primavera e il vecchio Inverno, o altri amori infelici)

Attualmente io…

By | Poesia, Senza categoria | No Comments

Venezia nel mio bicchiere

Io, la serena decadenza

di Venezia, lo splendore

in nudità malate e dolci,

ammantate dalla nebbia

di malinconia orientale,

galleggiando alla deriva

di un naufragio lento

in chiuso mare.

 

La scelta

By | Poesia | 12 Comments

mano della sorte su tappeto verde

Finite le ore brevi,

tanto preparate

e tanto attese,

resta il compimento

di questo giorno

che s’è fatto lento.

Gettati i dadi,

la lenta ricaduta,

ecco il peso grande

di una scelta

per il resto della vita.

Il sabba

By | Poesia | 13 Comments

albero del sabba

Stanotte ho sognato un sabba

in un posto che conosco

e che non dico.

Io ci sono andata,

in ciabatte,

io mortale, senza invito

per spiare.

C’erano streghe

brutte e belle

tutte avevano il cappello

nero, e che cappello!

Una parlava

e istruiva le altre.

C’erano asini e cani

i cani a mancina,

gli asini a destra,

tutti  a zampe giunte,

comandati a pregare.

Poi me ne volevo andare,

ma una turba

di giovani accoliti

mi faceva ressa

e non mi lasciava passare

e diavoli infanti

mi si avvinghiavano

alle gambe stanche

e io li staccavo

e si squartavano in pezzi,

forse per rabbia,

o per punizione.

Prova e riprova,

sono fuggita,

mi sono svegliata

e ero tutta sudata.

Qualcosa è cambiato

By | Poesia | No Comments

La danza

Sempre danzavamo insieme,

senza vedere il mutamento

senza sentire il tempo

e poi all’improvviso

ci viene chiesto

di mantenere il ritmo

e non è, mio caro,

un ritmo lento,

ma, come si dice sempre,

o sei fuori o stai dentro!