La palizzata lungo la duna a primavera (la morte e la vita)

By | Poesia | 5 Comments

duna col rosa

La duna si è offerta

ai venti fecondi

e  ai connubi d’amore

graffiati dal mare.

Ritorna la vita

fra la sabbia salata,

di rosa, di giallo

si è rivestita.

Eppure c’è un legno

che, per quanto si affanni,

per quanto sospiri,

non prude di  gemme,

né arde di fiori,

né manda radici

a suggere umori…

Rumore

By | Poesia | 2 Comments

rumore

Quando troppo rumore

mi tormenta la testa

fino a farla scoppiare,

perché il mondo mi grida

quello che io dovrei fare,

non potendolo spegnere,

spengo  solo me stessa.

Io mi taglio le orecchie,

e gridando il mio nome

spengo tutte le stelle,

perché voglio dormire.

Quando noi torneremo

By | Poesia | No Comments

canale a Venezia

Troveremo la sera

affacciata a quel ponte

a sorriderci ancora

così morbida e grande

con la sciarpa aranciata

e i capelli di vento

quando noi torneremo

a cercare a Venezia

qualche cosa per cena

ed un cielo sereno?

 

Il puntaspilli

By | Senza categoria | No Comments

Io spilli

Ogni tanto mi piace cucire.

Mi suona dentro una voglia

di far correre le mani

su un lembo di seta

e creare. Però su una stoffa

bella, che faccia sognare.

Così so cosa dico.

Fa male quando mi pungo

le dita, figuriamoci il cuore!

Ecco, oggi mi sento così:

Un puntaspilli irto di rovi

con questo insano rovello

che mi fa sanguinare…

Esistere

By | Poesia | 4 Comments

mummiatica

Traffico di pensieri

in direzioni diverse…

Difformi dalla vita

le ombre della sera

scivolano a dar forma

a nuove dimensioni.

Tu non ti appartieni.

Mai.

Salvo che in questi

rari momenti di fuga

dove finalmente sei.

La bella donna

By | Poesia | 2 Comments

Silvietta

Il giorno, oggi,

mostra una buona cera,

eppure non cela

brividi di vento, ancora.

Anche io quando mi sveglio

riparto col sorriso,

perché, pochi lo sanno,

sono nata così,

di domenica, cantando

e per i miei primi tre anni

ho sempre riso.

Mi hanno spezzato il cuore

trecentomila volte, almeno,

con colpa o senza colpa,

ma questo poco conta.

Così quando mi sveglio,

l’orecchio sul cuscino,

odo le incrinature

e il galoppo del tempo.

Sono una bella donna,

ma rido molto meno

e sento intorno il freddo

nel sole del mattino…

Il cappotto

By | Poesia | 3 Comments

 

Il cappotto

Oggi non indosserò

la primavera,

proprio

non me la sento.

Il cielo urla

parole di ghiaccio

e lega l’anima

con fili di brina.

Un cappotto pesante

è quello che metto,

dalle tasche bucate

ho perduto i ricordi,

la lana dei giorni,

le tarme del tempo…

Piange la Primavara

By | Poesia | No Comments

Primaverafiorita

In equilibrio

su enormi zeppe

di giunchi intrecciati

rivestite di fiori

caracolla la Primavera.

La potresti incontrare

sui prati

inzuppati di fango,

più donna meno bambina,

coi capelli bagnati

di pioggia

a rimpiangere il sole

del primo mattino.

Con la candida veste

che ha rubato

all’aurora

incollata al suo corpo

tremante di vento

la potresti vedere…

Si siede sul bordo

del fosso, si china

a interrogare le rane

sul destino di morte

di gialle giunchiglie,

degli iris stremati

dei bianchi narcisi.

Si specchia nell’acqua,

la potresti vedere…

Pensa:

“Ero molto più bella

quando l’arcobaleno

mi cingeva la chioma!”

E piange più forte

e tu vedi che piove…

Sesto senso

By | Poesia | No Comments

albero con fata prigioniera

Apparente

come la calma

di vento

l’immobilità

del divenire.

Aborro l’eccesso

eppure lo aspetto…

Una bella bufera

a travolgere tutto

nel bene

o nel male.