Skip to main content

Rosa di maggio

By Poesia No Comments

ombra-della-rosa

Uovo all’occhio

mela e purè,

questo stasera

io mangio

e non desidero altro.

Era il mese di maggio,

ricordi, mammina?

Nonna Amalia

mi portava al rosario

ed il sole al tramonto

decorava la chiesa

con l’ombra lunga

e nera della rosa

che di rosso

fuori splendeva.

Ah, come mi sentivo buona!

Tu, a casa, intanto,

preparavi la cena.

Il tanto e il poco

By Poesia 5 Comments

terrazzi

Guardando un po’ in giro…

Ci sono giardini stupendi

e gente scontenta di averli,

così sono sempre deserti

e ci sono terrazzi piccini

con tanti  vasi di fiori

così da sembrare giardini.

Stipati fra porta e ringhiera,

un tavolo, due seggiolini

e senti le voci, passando

e pensi alla cena, all’amore,

ai baci, al fresco di sera.

Quando noi torneremo

By Poesia No Comments

canale a Venezia

Troveremo la sera

affacciata a quel ponte

a sorriderci ancora

così morbida e grande

con la sciarpa aranciata

e i capelli di vento

quando noi torneremo

a cercare a Venezia

qualche cosa per cena

ed un cielo sereno?