Skip to main content
Poesia

Íl tempo che non so… (riflessioni di un biologo al tempo del Corona)

By Gennaio 10, 20216 Comments

Non ho più tempo per niente

e allora faccio festa,

cavalco la mia bestia

selvaggia e guerriera

e respiro la sera

che esce esalata

dalle froge anelanti

della mia cavalcatura

e finalmente io grido

così, per cantare la rabbia

e, perché no, la paura,

che disegna ad oriente

il colore infocato

di un’ alba inesistente.

Invece è già notte

e cola dai tetti liquame

di fogna, fango di sugna,

destino soccombente

di un’umanità morente

che non può proprio niente

contro il vero vincente,

un embrione di vita

con tanto potere generante,

forse meno di un prione,

ma molto più di un regnante…

 

6 Comments

  • la stanza di Agos ha detto:

    Che bella!

    • Silvia ha detto:

      Grazie Agos!

    • Silvia ha detto:

      Perché non riesco a mettere i mii like alle tue poesie? sappi che mi piacciono!

      • la stanza di Agos ha detto:

        Sono contento e ti ringrazio che ti piacciano, no ma io vedo i tuoi “mi piace” e i tuoi commenti, non capisco, credo funzioni tutto bene. Poi ad esser sincero io di queste tecnologie non è che ne capisca molto… 🙂

      • la stanza di Agos ha detto:

        Sono contento e ti ringrazio che ti piacciono 🙂 , io vedo i tuoi “mi piace” e i tuoi commenti e credo non ci siano problemi anche se ti confesso che io di queste tecnologie non ci capisco molto. Questa risposta però, per esempio, la sto ripetendo perchè ti avevo risposto subito ma il commento non appariva… boh! grazie ancora 😉

        • Silvia ha detto:

          Hai detto bene: boh… i mi piace che ho messo oggi non mi apparivano, neanche sul reader. Anche io non sono troppo tecnologica… accontentiamoci… Ciao buona giornata!

Lascia un commento!