Mare freddo

mare giorno notte

Ci fu un’estate fredda

e freddo il mare,

fresche le notti,

tirava vento sempre,

a volte di tempesta.

E fu un’estate bella

della mia giovinezza,

quando, nuotando insieme

a sfida delle onde,

noi ridevamo forte

e gridavamo al cielo

per non dover tremare.

5 thoughts on “Mare freddo

  1. Bellissima, Silvia, bellissima poesia.
    C’erano… un’estate iniziata tardi, con umido e sbalzi, caldo da scioglierti in un baleno. E il leggere di un’altra estate, fredda e coraggiosa, di gente speciale, capace di sfidare anche il cielo. Le mani costruivano una barchetta di carta e un aeroplanino da lasciare in riva al mare… una, per affrontare le onde e l’altra… per arrivare al cielo e gridare, di nuovo e più forte e ridere e vivere e essere giovani sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...