geoide malato

Non molto tempo fa

immaginavo Dei imperfetti,

che, alla fine dei tempi,

avrebbero portato

i loro mondi morti

appesi al collo,

come pietre pesanti,

dolorosi ornamenti.

Chissà se questa terra

sta semplicemente

sussultando in agonia

di terremoti, divisione e male,

male fisico, male morale,

nel disperato splendore

del suo tempo finale?

2 Comments

  • sarà lei e solo lei a decidere come spegnersi. Credo che non sarà lontano il giorno in cui cesserà il suo amore, considerato che non riusciamo a far altro che deturparla. Le estinzioni sono cicliche, nulla dura in eterno. Bella riflessione, amara e sentita. Ciao Silvia.

    • silviacavalieri ha detto:

      Grazie per il tuo interessante commento, che “apre” sul versante della scellerata gestione delle risorse del nostro pianeta, E grazie per le tue parole gentili. Buona serata!!!

Lascia un commento!