Sete

rosazzafonteuno

Quando vengo da te

col cuore assetato

e la gola riarsa

dal deserto dei giorni,

quando la voce manca

per raccontare,

quando un bicchiere

d’acqua fresca

sarebbe abbastanza

per ricominciare,

quando una mano gentile

che sfiora la fronte

mi farebbe guarire,

da oggi lo so,

tu non sei la mia fonte.

 

6 thoughts on “Sete

  1. Bellissimi versi… sotto certi aspetti la sento molto vicina alla realtà che sto vivendo, ma credo che ognuno di noi possa interpretarla alla luce dei propri sentimenti e della propria sensibilità.
    Bel blog, complimenti!

    • Ti ringrazio per le tue parole gentili e incoraggianti. La poesia in genere riguarda la sfera di sentimenti e emozioni. Proprio per questo si presta molto bene all’interpretazione libera di chi legge, a seconda delle sue esperienze di vita. Io sono felice quando posso comunicare qualcosa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...