Quella sera sul mio notes

disegnasti per me

un cavallino, il silenzio

di un nitrito lontano,

in tre tratti un ritratto.

Le certezze sprezzanti

della nostra gioventù

che ci consumò presto,

la vita che, galoppando,

ci portò qui, dove siamo,

vicini alla meta,

tenendoci per mano.

 

 

 

 

 

Lascia un commento!