la clessidra degli anni

Poi arriva un anno

che sembrava come l’altro,

ma vivendolo ti accorgi

che ogni giorno

è un po’ più amaro,

greve, lacrimato, stento,

quello dopo ancora peggio.

Ogni tanto,

se ti è consentito farlo,

alzi gli occhi verso il cielo

e non trovi il caro luogo

dove custodivi il tempo

per far veri sogni grandi.

3 Comments

  • flameonair ha detto:

    Le cicatrici nei nostri animi sono destinate a moltiplicarsi nell’andar del tempo. Siamo tutti reduci dal fronte quotidiano delle disillusioni. L’unica arma per difenderci, il balsamo di qualche parola da far risuonare verso quel punto del cielo dove vedevamo combattere, contro il vento contrario, i nostri sogni.

Lascia un commento!