La seminatrice

Certe volte penso,

e so che non dovrei

pensare così nero,

né così lontano,

(almeno spero)

a quel che lascerò,

di me, l’ultimo giorno

e a quanti piangeranno,

e conto, sconsolata,

le dita di una mano.

3 Comments

Lascia un commento!