Skip to main content

Rumore

By Poesia 2 Comments

rumore

Quando troppo rumore

mi tormenta la testa

fino a farla scoppiare,

perché il mondo mi grida

quello che io dovrei fare,

non potendolo spegnere,

spengo  solo me stessa.

Io mi taglio le orecchie,

e gridando il mio nome

spengo tutte le stelle,

perché voglio dormire.

Il vento

By Poesia One Comment

aereo e montagna

Nella testa pesante

un rumore di aerei

sarà il vento che parla

o la voglia di andare…

Per sottrarmi al destino

per il pianto che sento

dalla sera al mattino

… Non doverlo ascoltare!

Non esiste paese

con confini più sordi

di quanto urli il dolore

sono piccole gocce

del tuo pianto bambino

o quei fiumi impetuosi

della guerra e del male.

E rimango, scavata

come un petto senile,

sono solo una madre,

ma non posso cantare.

Tempesta solare

By Poesia 3 Comments

Tempesta solare

Tanto per dire,

mia tempesta solare,

sei il mio cerchio alla testa,

col tuo modo di amare.

Mia estrusione di ioni,

vento che scompiglia

ogni oscillazione molecolare.

Tanto per dire, amore,

ogni tragica volta

in cui tracimi

dalla tua corona infernale,

così intensa da star male,

mi distruggi la vita,

tanto per dire,

ed è rinascita totale.

Il benzinaio

By Poesia No Comments

Doccia robotica metallo fondo viola

Passano gli anni

e c’è la siepe di tuya

al di là prati e campi

di qua solo io

e la pompa di benzina.

Passano gli anni

a volte il cielo

è freddo e grigio

e mi rinchiudo

nella mia vecchia tuta

poi torna il caldo

il cielo è giallo e bianco

e sudo nella camicia.

Passano gli anni

e c’è la siepe di tuya

sono giovane, io,

o forse lo ero

il mio viso non cambia

ma è più polveroso

porto i capelli lunghi

raccolti nella coda

e al centro della testa

una gran cresta:

in questo silenzio

il mio unico grido…