Scampoli di vita

Barriera Margherita

Abbiamo venduto

scampoli di vita

a poco prezzo,

ci è bastato un orecchio

di pietoso ascolto.

Ho venduto parole

alla mia fermata

sotto il portico nero

minaccioso di piccioni

e calcinacci sparsi

mentre aspettavo il bus(se).

Mi hanno venduto

funerali e i loro morti,

spese al mercato

messe dai greci,

e operazioni all’anca.

Si fa per solitudine

di vendersi così.

È stato in primavera

e poi d’inverno

e hanno saputo

che tu suonavi il piano

e che studiavi molto

ed è passato il vento

e tanto tanto tempo,

sei diventato grande

e io non esco più.

6 thoughts on “Scampoli di vita

  1. a parere mio la tua più bella in assoluto.
    Amara e a tratti graffiante arriva come un pugno la percezione del tempo e del suo divenire, come se fossero lacrime i passaggi di sponde, come se il testimone passasse di mano dal vecchio tempo al nuovo tempo in una sorta di catarsi e nemesi. Bellissimi alcuni passaggi che rendono magnificamente il messaggio, uno su tutti : Mi hanno venduto funerali e i loro morti.
    Poesia notevole. Complimenti Silvia!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...