scarpette

Li sento e sorrido,

fate e arcobaleni.

I bambini al piano di sopra

corrono. Scarpette. Piedini.

Beati loro.

Si affrettano in un mondo

che più non vediamo.

Smarrita la strada per sempre

e non ci chiediamo nemmeno

se mai torneremo.

Lascia un commento!